TOUR PATAGONIA, BUENOS AIRES & IGUAZU

GRUPPO GAMELAN X 10-15

Viaggio itinerante

Tour Patagonia, Buenos Aires & Iguazu

31/12/16 al 13/01/17

Con la possibilità di modificare il tour comprendendo la ``Zona di SALTA``

America

Le zone più belle dell'America meridionale

DESCRIZIONE

Nel 1974, lo scrittore inglese Bruce Chatwin partì alla volta del Sud America per compiere un lungo viaggio in Patagonia, l’estremo Sud del continente. Ne sortì il libro che lo avrebbe celebrato come scrittore di viaggi per eccellenza: In Patagonia. Tappa dopo tappa, da Buenos Aires fino alla Terra del Fuoco, Chatwin descrisse i luoghi visitati in modo estremamente poetico, tanto da invogliare i primi turisti europei a organizzare un viaggio dall’altro capo del mondo.

Luoghi dalle bellezze mirabili che, a oggi, non hanno subìto grandi cambiamenti. Spazi enormi e selvaggi battuti dai venti che danno la sensazione di essere in una terra alla fine del mondo. Una natura maestosa e incontaminata fatta di laghi,montagnevulcanighiacciai cascate che hanno reso la Patagonia un paradiso per gli amanti del trekking. Ma non solo per loro. Qui si trovano alcune specie animali e vegetali uniche al mondo, come la volpe della Patagonia, il Guanaco, il pinguino di Magellano e il calafate, una pianta sempreverde le cui bacche, commestibili, rendono i turisti sicuri di ritornare in Patagonia.

Diviso tra Argentina Cile, il territorio della Patagonia è grande all’incirca 900mila chilometri quadrati, comprendendo anche la Terra del Fuoco. Si distingue in due aree: la Patagonia andina, caratterizzata dalle estreme propaggini della cordigliera delle Ande con le sue cime intervallate da valli e ghiacciai, i paesaggi di laghi e pini, e la Patagonia extrandina, caratterizzata da altipiani, steppe ed enormi estensioni semidesertiche che arrivano fino all’Oceano Atlantico.

CURIOSITA’ :
La Fine del mondo … un prato verdissimo lambito da acqua gelata e cristallina che al primo sprazzo di sole, rivelato dalle nuvole scostate dal vento polare, diventa color cobalto e specchia le cime nere e innevate delle montagne della catena andina dei Martial. Su un pontile, in una casetta di lamiera e legno, in questo ultimo lembo di Patagonia al Puerto Garani, un signore dai baffoni candidi di nome Carlos, dal 1997 dirige l’ultimo ufficio postale del globo. Con gesti solenni e rumorosi imprime enormi timbri per certificare che sì, sei arrivato fino lì, al Pais de Isla Redonda, piccolo regno immaginario della Tierra del Fuego. Dove finisce la mitica Highway Panamericana che corre giù fin dall’Alaska per 17.848 chilometri.

VEDI FOTO

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

 

MINIMO 10 PARTECIPANTI PAGANTI

 

CAMERA DOPPIA/4100,00€

 

SUPP. CAMERA SINGOLA/780,00€

Gamelan Viaggi ha organizzato questo viaggio per i ``Mitici``

VILMO ROSSETTI

I love discover the world !

DETTAGLIO PACCHETTO

1° Giorno –31/12/2016 Malpensa – Sao Paolo – Iguazu

Ritrovo dei Sigg. Partecipanti in aeroporto e partenza per Sao Paolo con volo LA 701 delle ore 20.20.
Pasti e notte a bordo.

Seguiteci e metteteci un Like

2° Giorno –01/1/2017 San Paolo - Iguazu

Arrivo alle ore 05.40   all’aeroporto di Sao Paolo e coincidenza con volo JJ3169 delle ore 09.15 per Iguazu. Arrivo alle ore 10.56, incontro con la nostra guida e trasferimento all’HOTEL VIALE (4*) o simil.

Sistemazione nelle camere riservate e partenza per la visita delle cascate di Iguazù, dal versante brasiliano.

Partenza dall’hotel verso il Parco Nazionale do Iguaçu, una delle riserve naturali più grandi del Brasile, fino ad arrivare al centro di ritrovo dei visitatori. Qui si sale sugli autobus che effettuano il percorso dentro il parco e che conducono fino all’inizio delle passerelle disposte sul corso del Rio Iguazu. Questo sentiero si sviluppa lungo quasi un chilometro. Durante la camminata è possibile osservare l’Isla San Martin ed alcuni importanti salti: il Bossetti, il San Martín ed il Tres Mosqueteros. Verso la fine del percorso si arriva al belvedere, da dove si può ammirare una vista unica della Garganta del Diablo, che da questo punto dista solo 150 metri di distanza. Questo meraviglioso scenario diventa ancora più spettacolare grazie alla presenza permanente di arcobaleni. Il percorso finisce vicino al Salto Floriano, dove c’è un piccolo negozio ed un accesso all’ascensore panoramico, che si può prendere opzionalmente. Alla fine dell’escursione, una lunga scalinata porta verso il luogo da dove s’intraprende la via del ritorno in hotel.

Rientro in hotel, cena e pernottamento

Le Cascate di Iguazu’ sono tra le piu’ imponenti e maestose del mondo, con un fronte particolarmente esteso che comprende l’Argentina e il Brasile.

Seguiteci e metteteci un Like

3° Giorno –02/1/2017 Iguazù

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita delle cascate lato argentino: trenino ecologico alla Garganta del Diablo, visita delle passerelle superiori ed inferiori. Pranzo libero,

Partenza dall’hotel ed attraversamento del Puente Tancredo Neves e Juan D. Perón che unisce la città di Puerto Iguazú (Argentina) con Foz de Iguazú (Brasil), per visitare il lato argentino delle Cascate di Iguazú, situate dentro il Parco Nazionale Iguazú. Con un’estensione di 67.000 ettari questo parco è stato dichiarato Patrimonio Naturale dell’Umanità dall’UNESCO. Le Cascate posseggono 275 salti d’acqua e cadono da un’altezza media di settanta metri. Il punto di partenza è la “Estación Central”, da dove si può scegliere di prendere un servizio di treni che porta all’“Estación Cataratas” o all’”Estación Garganta del Diablo”. Da questi punti è possibile fare due diverse passeggiate:

Passeggiata superiore,è un percorso di 1750 metri sulle passerelle, sopraelevate sulla superficie del terreno per non interrompere o disturbare il passaggio della fauna. In questo circuito si osservano le cadute d’acqua dalla parte superiore dei salti Dos Hermanas, Bosetti, Bernabé Méndez, M´Bigua, ed altri. Ha una durata di un’ora e con un livello di difficoltà basso – senza scalinate

Passeggiata inferiore, consiste in una camminata di 1.600 metri sulle passerelle, sopraelevate sulla superficie del terreno, con la vista dei salti Dos Hermanas, Alvar Nuñez, San Martín, Bosetti e Peñón de la Bella Vista. Si può inoltre avere una vista panoramica della Garganta del Diablo e del Cañón del Río Iguazú Inferior. Ha una durata di due ore, con un livello di difficoltà medio – con scalinate

Da questo circuito si può fare anche una visita all’Isla San Martin (in servizio privato) e l’imbarco per fare l’escursione “La Gran Aventura”. Questa è opzionale.

Il paseo Garganta del Diablo parte dall’Estacion Cataratas e si dirige in treno all’“Estación Garganta del Diablo” in un tempo di circa 18 minuti. La camminata si effettua sulle passerelle lunghe 1.200 metri fino ad arrivare al balcone principale, ed ammirare la vista del salto più spettacolare e più importante delle Cascate, la Garganta del Diablo. La passeggiata ha una durata di due ore, ed un livello di difficoltà basso, senza scalinate.

cena e pernottamento in hotel.

Seguiteci e metteteci un Like

4° Giorno –03/1/2017 Iguazù – Buenos Aire

Prima colazione. Tempo a disposizione per relax .

Trasferimento in aeroporto ed imbarco con volo LA4029 delle ore 15.50 per Buenos Aires Arrivo a Buenos Aires alle ore 17.45. Incontro con la nostra guida e trasferimento in HOTEL AMERIAN (4SUP) o simil.

In serata trasferimento in uno dei locali piu’ belli di Buenos Aires per assistere ad uno spettacolo di Tango (cena inclusa), serata indimenticabile!!!!!!!

Seguiteci e metteteci un Like

5° Giorno – 04/1/2017 Buenos Aires

Prima colazione in hotel.

Partenza per la visita guidata della Capitale Argentina.

 Buenos Aires, città cosmopolita, grande, ricca di cultura e di divertimenti allo stesso tempo, definita la   Parigi del Sud America, con bellissimi quartieri dove si vive ancora a misura d’uomo. e ci si ferma a parlare con chi passa. Vi abitano circa 12 milioni di persone, includendo la grande periferia. Vi sorprenderà la quantità di negozi, vetrine, ristoranti e soprattutto “confiterias” bellissime sale da te dove ci si ritrova con gli amici. Calle Florida, pedonale e riservata quasi esclusivamente ai turisti, Avenida Santa Fé, il centro commerciale della città. La notte poi esplode in Calle Corrientes, la via che non dorme mai, una continua successione di bar, trattorie, teatri, cinema, librerie e locali di ogni genere. Recoleta, la zona residenziale, Vi sorprenderà con i suoi ristoranti e locali esclusivi, punto d’incontro della gente importante della città; gli fa da contrasto la Boca, il quartiere del porto o quartiere Xeneixe con le sue case dai mille colori celebrate dal Tango. Da non perdere un giro nel vastissimo Parco Palermo, polmone verde della città. Infine per gli amanti dell’antiquariato e delle cose curiose, una visita a San Telmo, il quartiere vecchio e più caratteristico con il suo mercato domenicale delle pulci. Cuore della città è la storica Plaza de Mayo, che rappresenta il nucleo dell’insediamento originale   risalente al 1580 ad opera del conquistatore spagnolo Juan De Garay al quale è dedicato un monumento. Sulla Plaza de Mayo sorge anche la sede della Presidenza della Repubblica, la Casa Rosada ed il Cabildo, oggi monumento storico nazionale, è conservato come una reliquia: da esso si innalzò il primo grido di libertà che doveva accendere la fiamma dell’indipendenza non solo Argentina ma di tutta l’America Latina. Da Plaza de Mayo parte la Avenida de Mayo, prima tra le grandi arterie cittadine, fu inaugurata nel 1894 e tutti gli edifici che la circondano risalgono alla stessa epoca. Ricordiamo infine il Teatro Colon, inaugurato nel 1908, con una capacità di 3000.

Pranzo in ristorante tipico.

Rientro in hotel e relax.

Cena libera e pernottamento.

Seguiteci e metteteci un Like

6° Giorno – 5/1/2017 Buenos Aires – Ushuaia (Terra del Fuoco)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto ad Ushuaia (Terra del Fuoco)LA 4446 delle ore 14.45. Arrivo alle ore 18.30, incontro con il nostro assistente e trasferimento all’Hotel Altos de Ushuaia (3*sup) o similare

Siete arrivati nella cittadina piu ‘ australe del Pianeta, di una bellezza suggestiva, a 3.100 km da Buenos Aires.

Cena e pernottamento in hotel

Seguiteci e metteteci un Like

7° Giorno – 6/1/2017 Ushuaia

Prima colazione in hotel. Partenza per la visita al Parco Nazionale Tierra del Fuego, con la sua flora e i suoi laghi..dove i tramonti non finiscono mai…

IL parco si trova al confine con il Cile ed è caratterizzato da un suggestivo scenario con picchi innevati, laghi e torrenti, sino ad arrivare in una zona dove i primi abitanti, gli indios Ona, usavano accendere grandi fuochi, da cui il nome “Terra del Fuoco”, dato dai primi colonizzatori.

Il parco occupa una superficie di 63.000 ettari nei quali convivono faggi, amareni, ñires, calafati, notri, fiori quali orchidee, violette e senesi. Una passeggiata in questo Parco Nazionale non solo ci offre molteplici viste panoramiche verso il Canale di Beagle intagliate tra le montagne ed il bosco, ma ci avvicina anche alla Natura. L’opportunità di poter respirare l’aria marina assieme al profumo del bosco è un privilegio di pochi.

Partenza dall’hotel in direzione ovest verso il Parco Nazionale Terra del Fuoco, l’unico nel Paese con la costa sul mare, situato a dodici km dalla città di Ushuaia. Qui si può godere di una passeggiata con tante viste panoramiche del Canale di Beagle, incorniciate dal bellissimo paesaggio creato dalle falde della Cordigliera delle Ande, prima di sommergersi nell’oceano, e dal bosco andino-patagonico, formato da diverse specie di alberi – lengas, ciliegi, faggi, notros, ed altri ancora- e da diversi fiori come orchidee, violette e senecioni. Un percorso tra torba e dighe di castori conduce al Rio Lapataia ed alla Laguna Verde. Da qui si continua lungo la tratta finale della Ruta Nacional N°3 che finisce nella Bahia Lapataia. In questo luogo, i primitivi abitanti della zona hanno lasciato la loro testimonianza nei “concheros”, incredibili giacimienti archeologici che regalano interessanti informazioni sui loro antichi costumi. Da qui inizia il rientro a Ushuaia, facendo una sosta lungo la strada per ammirare il Lago Roca, caratterizzato dal colore delle sue acque, che varia a seconda del tempo. Finita l’escursione si rientra in hotel.

Seguiteci e metteteci un Like

8° Giorno – 7/1/2017 Ushuaia - Calafate

Prima colaizone in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza per Calafate con volo LA4438 delle ore 11.45. Arrivo a Calafate alle ore 13.05 , incontro con la nostra guida e trasferimento all’Hotel Unique Luxury Patagonia (4*). Cena e pernottamento in hotel

Seguiteci e metteteci un Like

9°Giorno –8/1/2017 Calafate: Ghiacciaio Perito Moreno

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita del ghiacciaio Perito Moreno Immaginate un muro di ghiaccio alto 80 metri e lungo 27 chilometri!!. Giunti di fronte al ghiacciaio si potrà percorrere a piedi delle passerelle a piedi che permetteranno la vista del ghiacciaio, dal quale potrete scattare delle foto, in questo scenario mozzafiato.

Partenza dall’hotel con destinazione il Ghiacciaio Perito Moreno, situato nel Parco Nazionale Los Glaciares a 80 km dalla città di El Calafate. Da subito il viaggio riserva delle belle sorprese. Uscendo dalla città, sul lato destro del cammino, si può osservare il Lago Argentino con la Bahia Redonda, che presenta una grande varietà di specie di uccelli. Durante i primi 50 km, il tragitto si svolge attraverso la steppa patagonica. Quando si entra nel Parco Nazionale si percepisce invece un cambio drastico nella vegetazione che si arricchisce con specie tipiche del bosco andino-patagonico: specialmente faggi, lengas e ciliegi, tra i tanti. Il ghiacciaio è un impressionante fiume di ghiaccio con una superficie di 257 km quadrati, una lunghezza di trenta km ed un fronte di quattro km. L’altezza della parete frontale varia tra i 50 ed i 60 metri sul livello del lago. Nella parte centrale del ghiacciaio, il ghiaccio ha una profondità tra i 250 ed i 300 metri. Questo fiume congelato scende dal campo del ghiaccio continentale e provoca, durante il suo lento avanzare, distacchi e spaccature che fanno del ghiacciaio una meraviglia in continuo movimento. Si tratta di uno spettacolo che impressiona non soltanto per la sua bellezza visiva, ma anche per i costanti rumori che si sentono dal suo interno, che gli è valso la nomina di Patrimonio dell’Umanità. Durante l’escursione, una camminata lungo le passerelle situate di fronte al ghiacciaio, permette di ammirare questa imponente meraviglia della natura da diverse prospettive.

In seguito, si effettuerà la breve navigazione sul Lago Argentino denominata “Safari Nautico” per avvicinarsi alle pareti di ghiaccio.

Seguiteci e metteteci un Like

10° Giorno – 9/1/2017 Calafate

Prima colazione in hotel.

Giornata dedicata all’escursione con navigazione nel Lago Argentino Cristina Discovery, per vedere il ghiacciaio Upsala.

. Intera giornata di navigazione sul lago Argentino e sosta in una delle estancia più tipiche di tutta l’Argentina: Estancia Cristina.

Si parte di primo mattino da El Calafate per raggiungere Puerto Bandera (50 km/50 min. circa) da dove ci si imbarca alle 8:30 in una moderna e confortevole imbarcazione. Durante la navigazione sarà possibile vedere incantevoli paesaggi naturali, icebergs e picchi innevati. In poco tempo si raggiunge il fronte occidentale del ghiacciaio Upsala, dove si possono vedere blocchi di ghiaccio alla deriva e si può ammirare la maestosità del ghiacciaio stesso. Da li si prosegue lungo il Canale Cristina fino ad arrivare al punto di sbarco nella Estancia, situata in una baia veramente suggestiva. L’arrivo all’Estancia Cristina è previsto per le 11:30/12.00. Giunti all’estancia si effettua un breve percorso all’interno della Estancia con visita al Museo, antico luogo dove venivano tosate le pecore e breve camminata fino alla Cappella e al fiume Caterina. Si prosegue quindi con un mezzo fuori strada e  ci si inerpica fino alla fine della strada sterrata (circa un’ora di viaggio), si effettua quindi una camminata (circa 15 minuti) per raggiungere il “Mirador del Upsala”, il luogo da dove si può ammirare il ghiacciaio Upsala dall’alto. Rientro quindi sempre con veicolo 4×4. Permanenza all’Estancia: 6 ore. Ritorno all’imbarcazione entro le ore 17 circa e navigazione fino a Puerto Bandera, da cui si prosegue via terra per El Calafate.

Portare: cibo, giaccavento, abbigliamento comodo, occhiali da sole, protettore solare, scarpe con suola di gomma.

Rientro in serata, cena e pernottamento in hotel.

Seguiteci e metteteci un Like

11° Giorno – 10/1/2017 Calafate – Buenos Aires

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo per Buenos Aires con volo LA 4435 delle ore 17.20.Arrivo alle ore 20.18 (snack a bordo) Incontro con la nostra guida e trasferimento in hotel.

Pasti liberi e pernottamento.

Seguiteci e metteteci un Like

12° Giorno – 11/1/2017 Buenos Aires – San Paolo – Malpensa

Prima colazione in hotel.

Mattinata a disposizione.

I nostri uffici AZETA VIAGGI di Buenos Aires, con personale italiano, situata nel cuore della citta’, sara’ a vs. disposizione per suggerimenti e per qualsiasi vostra richiesta  

Trasferimento in aeroporto e partenza per San Paolo con volo JJ8019 delle ore 16.50 . Arrivo alle ore 20.35 e coincidenza con volo per Malpensa delle ore 22.25. Pasti e notte in hotel.

Seguiteci e metteteci un Like

13°Giorno – 12/1/2017 Malpensa.

Arrivo all’aeroporto di Malpensa alle ore 12.55.

Termine dei nostri servizi.

Seguiteci e metteteci un Like

INCLUSO E NON...

  • –  Transfer in bus da/per aeroporto di Milano Malpensa SI
  • –  Pernottamenti e prime colazioni negli hotel indicati o similari SI
  • –  Le escursioni indicate in programma SI
  • –  I trasferimenti SI
  • –  Gli ingressi ai parchi nazionali e provinciali SI
  • –  Escursioni con mezzi privati/assistenza di guide in italiano SI
  • –  Assistenza dell’ ufficio di Buenos Aires del corrispondente AZ SI
  • –  Biglietto aereo Malpensa Buenos Aires e rientro con LAN/TAM , voli interni con LAN SI
  • –  TASSE AEROPORTUALI SI
  • –  Assicurazione medico-bagaglio ALLIANZ PLUS di base SI
    • –  Pasti non indicati , bevande, mance ed extra personali NO
      • –  ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO VIAGGIO NO

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

0522 213523

ALTRE OFFERTE

TOUR PATAGONIA, BUENOS AIRES & IGUAZU GRUPPO GAMELAN X 10-15

MADAGASCAR : SAFARI SU BASE PRIVATA E SOGGIORNO A NOSY SABA

Seguiteci e metteteci un Like

GAMELAN VIAGGI

  • Cod. Fisc. E Partita Iva : 02238490359Cap. Sociale 10.000 euro REA di RE 264059
  •   Via G. Matteotti 102, 42046 Reggiolo RE

  •    Telefono: 0522 213523

  •    Mail: gamelan@gamelanviaggi.it

         

© Copyright 2016 Made With Swifty Srl - Privacy Cookie Policy