ASTI E LE LANGHE : I COLORI AUTUNNALI DEL PIEMONTE

Viaggiare in sicurezza ai tempi del Covid-19

ITALIA

Il Belpaese rimane tra le destinazioni turistiche più apprezzate dai cittadini europei: tanto che oltre 8 su 10 (86%) vorrebbero visitarla per una vacanza, attirati dal patrimonio di cultura, arte e storia, dai paesaggi naturali, dal clima mite ed ovviamente dal buon cibo. in poche parole il nostro territorio non è certamente cosa facile: 7.000 km di costa e le vette più alte, parchi naturali, siti Unesco, città arte. borghi storici e medievali, cucina, arte, moda, musica, monumenti storici, siti archeologici, flora e fauna.. in una parola WOW !!!!!

PARTENZA CONFERMATA 23 OTTOBRE 2020 CON ACCOMPAGNATORE

Viaggio A/R in autopullman Gran Turismo, sanificato secondo le norme vigenti equipaggiato di sedili reclinabili, video e area condizionata. Accompagnatore per tutta la durata del tour. Sistemazione in hotel della categoria indicata in camera doppia con servizi privati.
MEZZA PENSIONE dalla cena del 1° giorno alla prima colazione dell'ultimo giorno.
Visite con guida professionale come da programma.
Assicurazione medico-bagaglio

ASTI E LE LANGHE

La città di Asti si trova in Piemonte, tra il fiume Tanaro, nel Monferrato settentrionale, in una zona incastonata tra le dolci colline ed i folti vigneti. Asti è uno dei comuni italiani in cui si vive meglio grazie ai numerosi parchi verdi e per questo motivo sono stati conferiti alla città numerosi premi. In passato era un centro romano noto con il nome di Hasta Pompeia, in seguito è stata sede del ducato di Asti e del ducato longobardo della Neustria. Durante il Medioevo è diventato un libero comune. Grazie alla sua posizione strategica, Asti è sempre stata città cruciale per il commercio. Colline e vigneti che si alternano a castelli e borghi storici: questo è il paesaggio che si propone allo sguardo dei visitatori che visitano le Langhe.

DESCRIZIONE

La zona piemontese a cavallo tra Cuneo e Asti offre un susseguirsi di panorami spettacolari. Già solo attraversando la Strada romantica, un percorso di undici tappe che si snoda su 100 chilometri, si può assaporare la varietà di questi luoghi nella loro totalità.

Ci si imbatte negli scoscesi profili delle Rocche del Roero, entrati a far parte dei Patrimonio dell’Umanità dell’ Unesco, nelle colline della Langa del Barolo e del Barbaresco e nei loro vigneti, fino agli scenari dell’Alta Langa, dove domina il verde rigoglioso dei boschi. Chi lo desidera può fermarsi a visitare qualche cantina, alcune delle quali anche belle e di design e degustare il nettare locale.

I castelli medievali che sorgono nella zona rappresentano uno degli elementi caratterizzanti e peculiari del paesaggio. Tra i più belli ci sono il Castello di Barolo, che ospita il Museo del vino, un museo interattivo adatto anche ai bambini. Il Castello di Govone è visitabile ogni domenica da marzo a fine ottobre; il Castello di Grinzane Cavour ospita anche un ristorante; il Castello di Magliano Alfieri, Castello di Costigliole d’Asti, Castello di Mango, Castello di Monesiglio, Castello di Monticello d’Alba, Castello di Pralormo, Castello di Prunetto, Castello di Roddi, Castello di Saliceto e Castello di Serralunga d’Alba.

Impossibile pensare alle Langhe senza associarle alla gastronomia. Il territorio è un susseguirsi di vigneti: i vini sono tra i prodotti tipici locali e i nomi delle località profumano di vino, Barolo, Barbaresco, Roero.

VEDI FOTO

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

 

€ 439 A PERSONA 

Se siete palati fini o semplicemente se avete voglia di qualcosa di buono da mettere sotto ai denti, le Langhe e il Monferrato offrono innumerevoli spunti. Anzi, bisogna dire che c'è proprio l'imbarazzo della scelta: perché le peculiarità gastronomiche del territorio sono talmente tante, variegate e sopraffine da meritare non dieci, ma mille segnalazioni.

Giada

Quando si pensa alle Langhe, al Roero e al Monferrato vengono in mente dolci colline ricoperte da vigneti, piccoli paesi circondati dai campi, chiesette e castelli medievali, profumi di vino, tartufi e castagne... In generale, viene in mente una sensazione di tranquillità mista a bellezza: perché il territorio compreso tra le province di Alessandria, Asti e Cuneo è davvero un microcosmo di ambienti diversi dove uomo e natura da secoli vanno a braccetto.

DETTAGLIO PACCHETTO

1° GIORNO - CASALE MONFERRATO - ASTI

Partenza dalla località prescelta e partenza in direzione di CASALE MONFERRATO. All’arrivo visita libera del centro storico della città: Piazza Mazzini, la piazza principale dove si trova anche la splendida statua raffigurante il re Carlo Alberto a cavallo, la Cattedrale di Sant’Evasio con la sua superba illuminazione del soffitto della navata (durante le funzioni religiose) che la trasforma in un cielo blu stellato. Pranzo libero.
Proseguimento per ASTI.
Visita con guida della città. Rinomata per il suo famoso vino spumante, per i tartufi e il risotto alla salsiccia, Asti, è una cittadina pittoresca, ricca di storia (era una città dalle 100 torri, di cui oggi si possono vedere alcuni esemplari), vivace e immersa nella natura. La struttura urbanistica del centro è fatta a raggiera con strade strette che si aprono sulle tante suggestive piazzette, veri salotti cittadini, dove le persone si incontrano per parlare, ascoltare musica e stare assieme. Visita di Piazza Alfieri: a forma triangolare, circondata da edifici porticati, esempio urbanistico e architettonico dell’Ottocento, al centro ospita il Monumento a Vittorio Alfieri (1862) di Giuseppe Dini. Dal 1988, la terza domenica di settembre è scenario del Palio. Proseguimento per Piazza San Secondo, dove sorge l’omonima chiesa, nel luogo – come dice la tradizione – del martirio e della sepoltura del santo patrono della città. Eretta probabilmente intorno all’800, la Collegiata merita una visita. Al termine della visita sistemazione nelle camere riservate in hotel ad Asti o dintorni. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

Seguiteci e metteteci un Like

2° GIORNO - ASTI - ALBA - GRINZANE CAVOUR - SERRALUNGA D'ALBA - ASTI

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida per intera giornata di visita nelle Langhe.
Il territorio delle Langhe, compreso tra le provincie di Asti e di Cuneo, è ormai celebre ben oltre i confini del Piemonte per le sue attrazioni paesaggistiche ed enogastronomiche e proprio grazie al suo profilo naturalistico e alla sua vasta e pregiata produzione vinicola è stato inserito, nel 2014, nella lista dei beni del patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
Visita guidata di ALBA. La città di Alba appartiene all’area della Bassa Langa, rinomata non solo per la sua ampia ed eccelsa produzione di vini, ma anche per la produzione di tartufi, in particolar del celebre tartufo bianco di Alba. Visita del Palazzo del Comune il quale, data la sua posizione centrale e il ruolo rivestito nella storia cittadina, costituisce uno delle principali attrattive di Alba. Il principale edificio religioso della città è invece situato in piazza Risorgimento, nel cuore del centro cittadino: il duomo di Alba, dedicato al patrono della città, San Lorenzo.  Pranzo libero.
Nel pomeriggio visita del castello di GRINZANE CAVOUR.  Il castello rappresenta una testimonianza unica per la storia della viticoltura piemontese. Nel corso del XIX secolo, il castello venne acquistato dallo statista Camillo Benso Conte di Cavour che curò in prima persona le sperimentazioni sulla qualità dei vini che divennero successivamente i maggiori vini rossi piemontesi. Il vigneto ai piedi del castello costituisce un importante centro di ricerca e sperimentazione sul patrimonio viticolo piemontese e presenta una delle collezioni di vitigni più ampie a livello europeo.
Proseguimento per SERRALUNGA D’ALBA dove si visiterà il famoso Castello.  Slanciato e maestoso, simbolo indelebile di questo paesaggio, domina uno dei borghi più belli e intatti delle Langhe, circondato dalle colline dei grandi vini. È considerato uno degli esempi meglio conservati di castello nobiliare trecentesco del Piemonte, e rappresenta un caso unico in Italia per la sua struttura architettonica, propria di un donjon francese.
Prima del rientro in hotel sosta per una degustazione di vino in una tipica cantina. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

 

Seguiteci e metteteci un Like

3° GIORNO - ASTI - MONFORTE D'ALBA - BAROLO - LA MORRA

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida per la continuazione della visita nelle Langhe. Visita di MONFORTE D’ALBA. Circondato dai vigneti della Langa del Barolo, Monforte d’Alba è uno dei più bei centri storici di questa zona, da luglio 2018 entrato a far parte dei Borghi più belli d’Italia. A Monforte d’Alba si trovano due panchine giganti facenti parte del progetto creato dal designer Chris Bangle. Si tratta di meravigliose e coreografiche panchine enormi posizionate in posizioni panoramiche, divertenti sia per gli adulti ma soprattutto per i bambini.
Proseguimento per BAROLO. Barolo, che dà il nome al territorio e al prelibato vino, è un borgo di 700 abitanti che d’estate raggiunge numeri enormi. Visita esterna del Castello Falletti (o castello Comunale) di Barolo, che è situato al centro del paese ed è il luogo ideale da cui è possibile godere di un bellissimo panorama, con vedute verso la bassa Langa.
Prima di rientrare breve sosta a LA MORRA., un piccolo comune piemontese che conta meno di 3.000 abitanti. Piccolo non è l’aggettivo adatto a definirlo però, dato che la sua fama ha valicato i confini nazionali. Situato in cima a una collina, dal 2014 La Morra è inclusa nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità Unesco in quanto parte del sito I Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato. Il comune è inoltre premiato dal riconoscimento “Bandiera Arancione” del Touring Club che individua i piccoli borghi d’eccellenza dell’entroterra italiano. Pranzo libero in corso di escursione.  Rientro in serata alla località di partenza.

 

 

Seguiteci e metteteci un Like
LA QUOTA COMPRENDE
  • Viaggio A/R in autopullman Gran Turismo, sanificato secondo le norme vigenti  equipaggiato di sedili reclinabili, video e area condizionata.
  • Accompagnatore per tutta la durata del tour.
  • Sistemazione in hotel della categoria indicata in camera doppia con servizi privati.
  • MEZZA PENSIONE  dalla cena del 1° giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno.
  • Visite con guida professionale come da programma.
  • Assicurazione medico-bagaglio.

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

0522 213523

ALTRE OFFERTE

TOUR PATAGONIA, BUENOS AIRES & IGUAZU GRUPPO GAMELAN X 10-15

MADAGASCAR : SAFARI SU BASE PRIVATA E SOGGIORNO A NOSY SABA

Seguiteci e metteteci un Like

GAMELAN VIAGGI

  • Cod. Fisc. E Partita Iva : 02238490359Cap. Sociale 10.000 euro REA di RE 264059
  •   Via G. Matteotti 102, 42046 Reggiolo RE

  •    Telefono: 0522 213523

  •    Mail: gamelan@gamelanviaggi.it

         

© Copyright 2016 Made With Swifty Srl - Privacy Cookie Policy