TURISMO NEI CIMITERI..

Un fenomeno in crescita..

TURISMO NEI CIMITERI DEL MONDO..

Il turismo nei cimiteri, nella letteratura accademica e divulgativa di settore, è considerato parte del più ampio fenomeno denominato dark tourism. Così come il turismo dell’abbandono. E al pari di quest’ultimo, anche il turismo cimiteriale porta con sé inevitabili implicazioni etiche.

La domanda di fondo è sempre la stessa, si tratti di cimiteri, città fantasma, memoriali, baraccopoli e altri luoghi legati a sofferenze, tragedie, guerre, dolore, crimini, povertà, degrado: è morale promuoverne la fruizione turistica? Ciascuno di noi darà la sua risposta.

È innegabile che la fascinazione per luoghi che evocano i temi di cui sopra sia forte e sempre più diffusa. Una fascinazione che accompagna l’umanità sin dalla notte dei tempi. A essere recente è soltanto la categorizzazione dei viaggi verso quei luoghi come turismo nero.

Voi, forti del vostro valore aggiunto, saprete scegliere se proporre o no esperienze di turismo cimiteriale. E saprete anche consigliare al meglio i vostri clienti in merito ai comportamenti da tenere, che devono essere rispettosi e adeguati al contesto sociale e culturale.

 

Nel diciannovesimo secolo, in particolare negli USA, si andava nei cimiteri anche per fare picnic e trascorrere giornate in relax, perché non erano ancora stati creati parchi pubblici. Una tradizione scomparsa pressoché ovunque, a eccezione di alcune comunità che la praticano come rituale. Una è quella italo-albanese di San Demetrio Corone, in provincia di Cosenza (Calabria, Italia): nel giorno dei morti, alla processione segue il consumo di cibi e bevande nei pressi delle tombe dei defunti.

Oggi, fatte salve appunto alcune comunità che praticano determinati rituali, è quasi impensabile che si possa banchettare nei cimiteri, anche se più avanti vedremo che non è così. Non è però impensabile che i cimiteri possano essere attrazioni turistiche che fanno leva «sul mix, esistente solo in questi luoghi, tra cultura e architettura, visite a personaggi storici e ricerca interiore»*.

 

Visitare un cimitero può costituire l’unico scopo del viaggio o essere parte di un tour più ampio, e dunque essere un motivo primario o secondario per viaggiare. Il turismo cimiteriale può essere suddiviso in sottogruppi in base al motivo della visita**:

  • Ancestrale – visitare le tombe dei familiari (prominente nei Paesi che hanno vissuto diaspore)
  • Culturale – visitare i cimiteri alla stregua di musei a cielo aperto, tombe di famosi poeti, scrittori, attori, scienziati, musicisti
  • Nazionale/Patriottico – visitare i memoriali
  • Naturale – visitare i cimiteri per ammirarne gli arboreti
  • Politico – visitare le tombe di re, presidenti, primi ministri e personalità politiche
  • Religioso – visitare le tombe con valenza religiosa

In numerosi cimiteri si organizzano concerti, conferenze, spettacoli di danza e musica, proiezioni di film e altri eventi. All’Hollywood Forever Cemetery di Los Angeles, per esempio, si può assistere a proiezioni di classici del cinema e partecipare a picnic (ecco perché sopra abbiamo scritto “è quasi impensabile che si possa banchettare nei cimiteri”).

Numerosi sono anche i cimiteri che propongono tour a piedi, in bicicletta, in piccoli bus e a lume di lanterna in notturna. Alcuni cimiteri sono anche utilizzati anche per riprese cinematografiche.

Vi sono inoltre associazioni che si occupano di organizzazione, conservazione, promozione e finanziamento dei cimiteri. Tra queste, la Association of Significant Cemeteries in Europe (ASCE), una rete europea di realtà pubbliche e private impegnate nella cura dei cimiteri europei più interessanti per ragioni storiche o artistiche.

 

Tra i cimiteri più famosi e visitati al mondo, vi segnaliamo:

  • Père-Lachaise, Parigi
  • Novodevičij, Mosca
  • La Recoleta, Buenos Aires
  • Highgate, Londra
  • St. Louis Cemetery 1st, New Orleans
  • Forest Lawn Memorial Park, Glendale
  • Hollywood Forever, Los Angeles

Tra i memoriali più noti e visitati al mondo, vi segnaliamo:

  • Arlington National Cemetery, Arlington County
  • Vietnam Veterans Memorial, Washington D.C.
  • Japanese American Memorial to Patriotism During World War II, Washington D.C.
  • Piskaryovskoye Piskariovskoye Memorial Cemetery, San Pietroburgo
  • Rossoshki Military Memorial Cemetery, Volgograd
  • USS Arizona Memorial, Honolulu
  • Hiroshima Peace Memorial Park, Hiroshima
  • Yad Vashem, Gerusalemme
  • Memorial to the Murdered Jews of Europe, Berlino
Seguiteci e metteteci un Like

GAMELAN VIAGGI

  • Cod. Fisc. E Partita Iva : 02238490359Cap. Sociale 10.000 euro REA di RE 264059
  •   Via G. Matteotti 102, 42046 Reggiolo RE

  •    Telefono: 0522 213523

  •    Mail: gamelan@gamelanviaggi.it

         

© Copyright 2016 Made With Swifty Srl - Privacy Cookie Policy